• Slideshow - Castello Borrelli - vista dal mare
  • Slideshow - persone in piazza centrale
  • Molo Marinai d'Italia
  • Molo Rosa dei venti

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

ultima modifica: Antonella Rossi  30/12/2019

Strenne di Natale – Libri in compagnia di... Incontro con l'Autore Domenico Quirico

notizia pubblicata in data : lunedì 30 dicembre 2019

Strenne di Natale – Libri in compagnia di... Incontro con l'Autore Domenico Quirico

Giovedì 2 gennaio 2020, il giornalista ed inviato del quotidiano La Stampa Domenico Quirico presenterà i sui libri “Che cos’è la guerra – Il racconto di chi ha vissuto in prima persona” – Salani Editore e “Morte di un ragazzo italiano” Neri Pozza Editore, scritto in  memoria di Giovanni Lo Porto, giovane cooperante al confine tra Pakistan e Afghanistan, ucciso  a causa di un attacco di droni statunitensi.

Conduce, con la professionalità e la capacità che la contraddistingue, la Dottoressa Graziella Frasca Gallo.


Domenico Quirico è uno dei massimi esperti in Italia delle vicende africane e mediorientali dell’ultimo ventennio, avendo raccontato con precisione e competenza paesi come la Somalia, il Congo, il Ruanda o gli accadimenti legati alla cosiddetta primavera araba. Per il suo lavoro ha vinto premi prestigiosi come il Cutuli, il Premiolino e il Premio Indro Montanelli. Ha pubblicato da saggi storici come Adua fino a resoconti di cronaca internazionale come Primavera araba del 2011. In questo volume Quirico riporta alla luce un fatto volutamente silenziato, in egual misura dalla politica quanto dalla stampa: la morte di Giovanni Lo Porto. Giovanni, nel 2012, si trovava a Multan, nella provincia del Punjab, in Pakistan, a capo di un progetto della ONG tedesca Welt Hunger Hilfe, quando è stato rapito da alcuni miliziani assieme al collega tedesco Bernd Muehlenbeck. Un giovane brillante che aveva studiato a Londra, si era specializzato in Giappone e aveva operato in situazioni critiche, dalla Repubblica Centro Africana ad Haiti. Che tre anni dopo è rimasto vittima di un’operazione militare nell’indifferenza generale. Quirico ricostruisce la vicenda con una cura minuziosa e implacabile, lasciando trasparire anche la sua rabbia per l’accaduto e la sua amarezza per ciò che è accaduto in seguito alla morte di Giovanni. Una vicenda archiviata troppo frettolosamente dalla giustizia italiana nel 2017 “per assenza di collaborazione da parte delle autorità americane”. Una verità scomoda che quasi nessuno ha voluto raccontare.

Leggibilità
Lettura Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica